«Noi diciamo “no, grazie” alla riforma di Renzi perché non introduce un tetto alla tasse in Costituzione. Il livello della pressione fiscale in Italia è diventato insostenibile per cittadini e imprese, rasenta l’esproprio, soffoca l’economia e impedisce lo sviluppo. Oggi lo Stato stabilisce la spesa e poi decide come recuperare le risorse. Il rapporto va invertito: prima si decide quante tasse si possono chiedere ai cittadini, poi si stabilisce la spesa. Noi vogliamo introdurre in Costituzione un tetto alle tasse al 35% nel rapporto tra entrate tributarie e Pil».

Lo scrive su Facebook il presidente di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, nell’ambito della campagna adesioni al comitato “No, Grazie”, al quale hanno aderito oltre 200 tra sindaci, presidenti di Regione e amministratori locali.

Condividi

Facebook

Twitter

Gazzetta Tricolore

Iscriviti alla Gazzetta Tricolore

Prossimi Eventi

No results found.