“Paragonare gli italiani emigrati morti 61 anni fa nella tragedia di Marcinelle con i migranti clandestini che arrivano in Italia è a dir poco vergognoso. Non è possibile che una giornata di commemorazione diventi un’occasione di strumentalizzazione, quasi a voler giustificare i fallimenti e l’incapacità dei governi Pd rispetto ad un’immigrazione incontrollata con cui da troppo tempo stiamo facendo i conti”. È quanto dichiara Edmondo Cirielli, deputato di Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale, componente della Commissione Esteri.

“Inoltre – spiega – è un fatto storico che gli italiani siano andati a lavorare e lo hanno fatto con umiltà, contribuendo a costruire le comunità dove si sono trasferiti. Gli immigrati per lo più illegali che sono attirati dalle false promesse del Pd nella migliore delle ipotesi vivono in maniera parassitaria, nella peggiore delinquono”.

“Oggi – aggiunge – ricordiamo tutti gli italiani all’estero che con senso di attaccamento alla Patria contribuiscono a rafforzare quel senso di appartenenza ad un’identità nazionale che ha accresciuto il loro ruolo nel mondo”.

Condividi

Facebook

Twitter

Newsletter

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

Prossimi Eventi

No results found.