fbpx

…A VALORI IDENTITA’ NAZIONALE . “Sin dai tempi di Alleanza Nazionale sostengo, sulla stampa e con atti parlamentari, che il problema non è quello di anticipare o meno l’età necessaria per i figli degli immigrati regolari nati in Italia per ottenere la cittadinanza.


Quello che conta invece è eliminare l‘automatismo insito sia nello ius soli che nella legge attualmente in vigore, che concede la cittadinanza al semplice compimento della maggiore età. L’ipotesi di anticipare a 16 anni la possibilità di diventare cittadino italiano si può comprendere e finanche apprezzare, ma a patto che il giovane, oltre al superamento dell’intero ciclo della scuola dell’obbligo, consegua dall’istituto scolastico anche un attestato contenente una valutazione positiva sulla sua adesione ai valori e ai principi dell’identità nazionale”.

Lo dichiara Ignazio La Russa, deputato di Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale.

Condividi

Facebook

NEWSLETTER

Social