fbpx

«Expo 2015 è iniziato da dieci giorni e abbiamo già assistito alle passerelle di Renzi, alle devastazioni dei black bloc e alla sfilata dell’ipocrisia di Pisapia e compagni. Eppure, nel silenzio complice di molti, ogni giorno si tollera l’illegalità di Uber, che violando le leggi danneggia tassisti e NCC regolari. In particolare, nonostante i proclami dei ministri nei mesi scorsi per lo meno contro il servizio Pop (improvvisati autisti senza alcuna licenza), nulla è stato fatto dal governo Renzi per porre fine a questa situazione assurda è inaccettabile. Basta favori alle lobby e alle multinazionali, il governo deve difendere il lavoro degli autonomi italiani. Nelle prossime ore, chiameremo Renzi e Delrio a rispondere su questa incresciosa situazione».

È quanto dichiara Carlo Fidanza, responsabile nazionale Enti Locali di Fratelli d’Italia-An.

Condividi

Facebook

NEWSLETTER

Social