fbpx

Il risultato della lista unitaria di centrodestra “Territorio Protagonista” alle elezioni per la Città metropolitana di Roma va oltre le aspettative: secondo i calcoli di ‘partenza’ (che tenevano conto dell’appartenenza politica degli eletti nei 121 comuni), la nostra lista avrebbe dovuto raccogliere 5 o 6 seggi, contro gli 8 o 9 della sinistra e i 10 o 11 dei grillini. Questi ultimi, invece, raccolgono solo 9 seggi, dimostrando che la proposta politica dei 5 stelle è chiusa e incapace di generare consensi fuori dal loro steccato, la sinistra si ferma agli 8 minimi pronosticati, mentre il centrodestra vola a 7 seggi. E’ evidente che ha premiato lo sforzo e la lungimiranza dimostrata unendo partiti e movimenti civici di centrodestra, mettendo da parte differenze specifiche e polemiche, sforzo che ha portato molti amministratori a dare fiducia a questo percorso. Un percorso che onoreremo fino in fondo, mantenendo fede agli impegni elettorali di fare una dura opposizione alla Raggi, che la legge impone come sindaco anche se non ha una maggioranza che può approvare le sue delibere. Un grazie caloroso ai partiti e ai movimenti che hanno aderito a ‘Territorio Protagonista’ e agli amministratori che hanno scelto la lista e, al suo interno, i molti candidati espressione di FdI-An, partito che ha dimostrato nei fatti una grande generosità nel privilegiare gli obiettivi comuni prima dell’interesse di parte. Tra i nostri candidati, Marco Silvestroni, Fabrizio Ghera e Andrea Volpi (rispettivamente 1°, 3° e 7° degli eletti) andranno a Palazzo Valentini: a loro e a tutti i candidati anche non eletti, il ringraziamento del Coordinamento regionale del Lazio di Fratelli d’Italia – Alleanza nazionale per le capacità e il consenso che hanno saputo raccogliere.

E’ quanto dichiara il Portavoce regionale del Lazio di FdI-An, Marco Marsilio.

Condividi

Facebook

NEWSLETTER

Social