fbpx
“E’ un’idea tendenzialmente totalitaria quella di poter mettere i sigilli a una sede di partito, come è accaduto con la sede di Fratelli d’Italia-Alleanza nazionale nella storica sezione di Colle Oppio. Quale che siano le motivazioni reali o presunte, i partiti rappresentano la più alta espressione dell’impegno democratico e popolare, tutelati e promossi dall’articolo 49 della Costituzione. Sono gli ultimi avamposti che riescono ancora a sopravvivere al disincanto e al disimpegno sociale e politico di cui il Movimento 5 Stelle ha approfittato,  e che ora alimenta con queste azioni brutali, per la sua temporanea conquista del potere. Ma il potere non si esercita con questa brutalità. A maggior ragione se si tratta di partiti di opposizione verso i quali le garanzie da esercitare sono il vero antidoto al totalitarismo. Invito pertanto la sindaca Raggi a esercitare un supplemento di riflessione e di ragionevolezza affinché non si macchi di un’onta così grave: convochi i rappresentanti del partito per una soluzione che consenta la riapertura della storica sede della destra italiana il cui valore simbolico va molto al di là di ogni valutazione burocratica e amministrativa. Intanto la mia solidarietà agli on. Meloni e Rampelli e a tutti i militanti del circolo di Colle Oppio”. E’ quanto dichiara il deputato dell’Udc-Idea prof. Rocco Buttiglione.
Condividi

Facebook

NEWSLETTER

Social