fbpx

“Auspichiamo che quanto annunciato dal Viminale, circa l’espulsione dei migranti ospitati presso il Cara di Borgo Mezzanone in provincia di Foggia che hanno aggredito due agenti colpendoli con calci e pugni, abbia effetto immediato. Quanto denunciato dal Sap – sindacato autonomo di Polizia – è la cartina tornasole delle politiche fallimentari sull’immigrazione portate avanti dai governi di sinistra in questi anni. E’ l’ennesimo caso di aggressioni violente da parte di immigrati ai servitori dello Stato, i nostri agenti in divisa devono poter svolgere nel pieno delle loro funzioni il proprio lavoro con dignità e in una situazione di sicurezza. Esprimendo la nostra vicinanza al personale aggredito, auspichiamo che il Governo intervenga su questa materia accogliendo la proposta di legge presentata da Fratelli d’Italia in merito all’aumento delle pene a chi aggredisce un pubblico ufficiale”.

E’ quanto dichiara in una nota Fabio Rampelli, vicepresidente della Camera e deputato di Fdi.

Condividi

Facebook

NEWSLETTER

Social