fbpx
“Provvedimento omnibus in cui hanno trovato spazio tante altre emergenze e che istituisce una nuova definizione di sanatoria ovvero l’ambientalismo da condono” Così in senatore di Fratelli d’Italia Gaetano Nastri nel corso della discussione in aula sul decreto Urgenze.
“Ischia, condoni, fanghi, tragedie sicuramente importanti, ma non inerenti all’emergenza Genova che avrebbe invece meritato una legge speciale. Fortunatamente – continua il senatore Fdi – arriva in Senato un testo ben diverso da quello proposto dal Consiglio dei Ministri. Nel provvedimento mancava infatti un’intera parte dedicata agli strumenti da mettere in campo per affrontare l’emergenza degli sfollati. È assurdo che a distanza di 3 mesi non si intraveda nessun intervento di ripristino della normalità “
“Fratelli d’Italia aveva presentato una serie di emendamenti volti a colmare le carenze iniziali, enormi ed evidenti, ma purtroppo le nostre proposte sono state bocciate. Tuttavia, per un senso di responsabilità, sentiamo l’esigenza, per questa volta, di mettere da parte le tante critiche e in uno spirito patriottico vogliamo dare un segnale di unità e di speranza concreta per Genova, i genovesi e tutto il Paese”.
“Dal momento che si tratta di un provvedimento omnibus, tanto valeva inserire anche la realizzazione di due grandi opere che andrebbero portate avanti e non fermate. Ovvero Gronda e terzo vallico. Dal governo del cambiamento ci aspettavamo di più” conclude il senatore Nastri
Condividi

Facebook

NEWSLETTER

Social