fbpx

Una legge sbagliata, fatta dal Pd, che penalizza un’area della Campania. Limitando il diritto alla salute per una parte della popolazione. E’ quanto dichiara Carmela Rescigno, responsabile nazionale Sanità di Fratelli di Italia in merito all’ipotesi della chiusura dei punti nascita a Polla e Sapri, in provincia di Salerno.

“E sarebbe interessante sapere perché per i punti nascita di Sapri e Polla sia applicato il requisito delle 500 nascite mentre per altre strutture viene disatteso. C’è il sospetto che dietro l’applicazione di una norma si voglia favorire una struttura sanitaria a discapito di un’altra” – spiega Rescigno

Ci appelliamo al ministro Grillo affinchè blocchi la chiusura dei punti nascita di Polla e Sapri che rappresenterebbe una umiliazione per le comunità del Vallo di Diano oltre una pesante limitazione del diritto alla salute per i cittadini” conclude la responsabile nazionale Salute di Fdi.

Condividi

Facebook

Twitter

NEWSLETTER

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

Prossimi Eventi

No results found.