“Mi lascia perplessa la decisione del Procuratore Capo Onelio Dodero di far sì che in Procura a Cuneo possano “lavorare” tre extracomunitari in attesa di permesso di soggiorno per motivi umanitari. Mi chiedo se non fosse stato meglio concedere una tale opportunità a tre giovani neo laureati in legge della nostra provincia di Cuneo.

Mi chiedo il perché si debbano sempre fare scelte che penalizzano gli italiani. Sono sicura che tre giovani neolaureati avrebbero ricordato per sempre una simile esperienza formativa all’interno di una così importante Istituzione dello Stato.

Non sempre copiare da altri, come in questo caso dalla Procura di Torino, è un bene per la nostra Patria, anche perché mi chiedo quale sia il valore aggiunto di tale scelta sia per i tre extracomunitari che per l’Istituzione”.

Lo dichiara Monica Ciaburro, deputato piemontese di Fratelli d’Italia.

Condividi

Facebook

Twitter

NEWSLETTER

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

Prossimi Eventi

No results found.

Social