Non mi è mai piaciuta la comicità aggressiva, cattiva di Grillo qualunque argomento trattasse  Ricordo di averlo viso una volta da vicino, da  meno di un metro e di essere rimasto turbato e disgustato dal suo volto stravolto e cattivo, Poi l’ho rivisto molte volte quando appariva il leader dei cinque stelle, il tribuno trascinatore di sanculotti urlanti  oscenità che vogliono  dissacrare , abbattere distruggere la classe dominante. Dietro  di lui, nascosto invisibile c’era il genio visionario Casaleggio che  prevedeva una guerra con sette miliardi di morti e poi i sopravvissuti liberi  dì governavano felici la terra  col web ,  mentre lui non frattempo studiava come dominare le masse con  internet  e dava a Grillo le parole d’ordine , le direttive e costruiva il partito  totalitario dei  cinque stelle con cui avrebbe vinto le elezioni e dominato il governo. Casaleggio non voleva entrare al governo in una posizione di minoranza , voleva il potere totale. Ma poi spingerà suo figlio Davide con Di Maio   stringere un abbraccio mortale con l’altro partito populista uscito dai fianchi della Lega, il partito di Salvini, per fare un governo insieme. Un governo ufficialmente con due programmi opposti   perché la lega è borghese  federalista e il 5 stelle anarchico antiparlamentare, ma con l’accordo di realizzare un po l’uno e un po l’altro di entrambi i programmi  senza mai dividersi, anzi cercando sempre compromessi perché insieme hanno più del 50%  dei voti e non vogliono perderlo, nemmeno dopo le elezioni europee in cui,   anzi,  si stanno preparando ad andare nello stesso gruppo,  Nel frattempo, o nella pratica quotidiana di governo, nella divisione di tutte le cariche dello stato, nell’aiuto reciproco che sono  costretti a darsi , i due partiti tendono a comprendersi sempre meglio, a collaborare, a vedere le cose dallo stesso punto di vista, mentre i principi ideologici sfumano  di fronte ai problemi, agli interessi concreti  che devono quotidianamente  affrontare .E ,col passare del tempo, tendono ad avere sempre di più un punto di vista comune un modo di agire e di pensare comune anche perché sono quasi tutti giovani, ambiziosi   e si considerano superiori alla  classe politica precedente. Mentre l’elettorato e buona parte della stampa  immagina che i due partiti siano continuamente e quotidianamente in conflitto come regolarmente riferiscono nei loro notiziari i gruppi dirigenti  invece  lavorano insieme  dividendosi i compiti ed evitando in ogni modo conflitti seri, anzi dandosi un aiuto come è  successo  nell’accusa a Salvini.

Questa situazione fatta di  divisione ideologica e programmatica  nello stesso tempo con governo comune  e  armonico e possibile sono se tutto il potere è un mano ad un grippo dirigente unico coeso e d’accordo E questo grippo esiste, e formato da Davide  Casaleggio, il padrone della Casaleggio associati ,che controlla  tutto il partito,  Luigi di Maio l’onnipotente capo politico dei cinque stelle e infine  Matteo Salvini che egemonizza la lega con suo immenso potere elettorale. Un triunvirato  che, con ogni probabilità ,continuerà anche dopo le elezioni europee dove in Italia  entrambi  continueranno a governare insieme  e convergeranno anche nello stesso groppo europeo.

Io credo che sia questo che  i  triumviri vogliono fare  nei prossimi anni anche   se non e detto che ci riescano, perché la situazione economica potrebbe precipitare e, a livello europeo, potrebbero esserci sviluppi per ora imprevedibili

Condividi

Facebook

Twitter

NEWSLETTER

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

Prossimi Eventi

No results found.