“L’Italia in Libia rischia la peggiore sconfitta dell’epoca repubblicana, e tutto questo mentre il governo appare diviso, un ministro contro l’altro solo a fini elettorali” Così il senatore di Fratelli d’Italia, Adolfo Urso, vicepresidente del Copasir a Skytg24.

“La strategia di Haftar era chiara, sin da quando ha cominciato a muoversi diversi mesi fa. Lo ha fatto col supporto della Francia per prendere il controllo del Sud del Paese e dei pozzi petroliferi. Il governo italiano nel frattempo si è isolato dall’Europa, dando segnali molto negativi agli Stati Uniti sul Venezuela, assumendo una posizione filo cinese e sabotando l’azione europea. Ci siamo isolati proprio mentre nel primo teatro strategico di interesse, in Libia, ha preso forma l’attacco militare a Tripoli. Il nostro interesse è che la Libia non diventi una polveriera, una base per il fondamentalismo islamico ed è indispensabile tutelare i nostri interessi economici, sicurezza e difesa. Sarebbe necessaria la massima unità nazionale ma il governo dà pessimo esempio. Sono irresponsabili!”, conclude il senatore Urso.

Condividi

Facebook

Twitter

NEWSLETTER

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

Prossimi Eventi

No results found.