“A novembre del 2018, quando è stato discusso in Parlamento il ‘Decreto sicurezza’, Fratelli d’Italia ha presentato un emendamento per introdurre la castrazione chimica per pedofili e stupratori recidivi, da applicare dopo la scarcerazione in aggiunta alle attuali pene previste. M5S e Lega hanno affossando la proposta dichiarandola non ammissibile. Se fosse stata approvata, ora sarebbe già legge, e non servirebbero raccolte firme da fare in campagna elettorale. Ma la nostra battaglia continua”.

E’ quanto scrive su Facebook il presidente di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni.

Condividi

Facebook

Twitter

NEWSLETTER

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

Prossimi Eventi

No results found.

Social