Fratelli d’Italia non ha mai ricevuto illecitamente alcun finanziamento. Lo dimostra la stessa indagine della magistratura che ha portato all’arresto di oltre 40 persone tra imprenditori e politici, senza coinvolgere in alcun modo esponenti di FDI. Nessun nostro iscritto o dirigente infatti, è stato raggiunto neppure da un avviso di garanzia. I contributi pubblici che arrivano a Fratelli d’Italia sono tutti registrati a norma di legge e i nostri bilanci sono da sempre trasparenti e a disposizione di chiunque voglia verificarli. Nel sottolineare come le parole espresse oggi in conferenza stampa dal Procuratore – che ben conosce tutti i fatti relativi alla vicenda giudiziaria – possano aver involontariamente tratto in inganno la stampa, invitiamo i media a riportare con la massima attenzione l’esatta dinamica dei fatti. Fratelli d’Italia, che semmai in questa vicenda si considera PARTE LESA, diffida chiunque volesse accostarla indebitamente a fatti e persone oggetto dell’indagine e dà, sin d’ora, mandato ai propri legali per tutelare il buon nome del movimento che, da sempre, è in prima linea nel rispetto della legge.
Lo comunica una nota di Fratelli d’Italia.
Condividi

Facebook

Twitter

NEWSLETTER

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

Prossimi Eventi

LISTA CANDIDATI EUROPEE DI FRATELLI D'ITALIACLICCA QUI
+