Ricostruzione rimane in fondo all’agenda di governo

“Trovo vergognoso che il presidente del Consiglio Giuseppe Conte sia venuto ancora una volta a fare una passerella politica senza però portare alcun risultato concreto per i tanti comuni colpiti dal terremoto del 2016”.
Così Paolo Trancassini, deputato di Fratelli d’Italia e sindaco di Leonessa a margine dell’incontro a Norcia tra il premier Conte e i sindaci dei comuni del centro Italia.

“E’ un anno – aggiunge Trancassini – che il presidente del Consiglio si limita ad una politica degli annunci lasciando in fondo all’agenda di governo la ricostruzione delle zone colpite dal terremoto. Da mesi e mesi chiediamo tempi stretti, procedure snelle, investimenti seri e tanto coraggio. Ma di tutto questo, da parte del governo non ce ne è traccia. Si continua a rinviare, si continuano a bocciare gli emendamenti – penso ai tanti presentati da Fratelli d’Italia dopo aver ascoltato le necessità dei territori colpiti e si continua a dire ‘faremo e vedremo’”.


“Non è più tollerabile – conclude il deputato di FDI e sindaco di Leonessa – sentir dire che nel decreto Sblocca cantieri verranno inseriti gli emendamenti per aiutare la ricostruzione. Questa promessa l’abbiamo già sentita troppe volte. Da allora molto tempo è passato e la popolazione è rimasta a vivere tra le mille difficoltà di una situazione surreale. Altro che governo del cambiamento, sulla ricostruzione l’esecutivo Conte sta agendo in perfetto stile PD”.  
Condividi

Facebook

Twitter

NEWSLETTER

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

Prossimi Eventi

No results found.

Social