“Sulle quote latte gli allevatori continuano a essere presi in giro. Infatti, istituire una Commissione ministeriale di verifica dopo 30 anni suona proprio come una beffa. E tutto ciò per la decisione del Tribunale di Roma, che ha archiviato alcune ipotesi di reato per gli allevatori, tra cui abuso d’ufficio, truffa e associazione a delinquere. E’ evidente il ritardo da parte del governo, che finora non è riuscito ad affrontare il problema. E dire che la Lega dovrebbe essere sensibile alle richieste degli allevatori. Senza considerare la scadenza del 15 luglio, quando saranno acquisite le pendenze dall’Agenzia di riscossione ed iscritte a ruolo con cartelle esattoriali gli importi. Il rischio è che da qui a qualche settimana numerose aziende potrebbero essere costrette a chiudere, incapaci di affrontare il peso dei pagamenti. Il governo faccia in fretta”. Lo dichiara il senatore di Fratelli d’Italia, Patrizio La Pietra, componente della Commissione Ambiente.

Condividi

Facebook

Twitter

NEWSLETTER

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

Prossimi Eventi

No results found.