“Oltre 200 siti bloccati con il sequestro dei conti correnti dei presunti responsabili delle truffe online, con cui sono stati raggirati centinaia di cittadini. E’ il risultato di un’indagine che sta conducendo la Procura di Milano e che ha portato alla luce un vasto mercato online di polizze assicurative false. Un fenomeno che avevo denunciato nei mesi scorsi attraverso un’interrogazione al ministro dello Sviluppo economico Di Maio. In particolare avevo evidenziato come il processo di dematerializzazione del contrassegno RC auto, con la non obbligatorietà di esposizione del cosiddetto ‘tagliando assicurativo’, avesse rappresentato un nuovo stimolo alla diffusione dell’evasione assicurativa e di assicurazioni false, con il conseguente effetto di acuire la crisi del settore. In particolare le polizze contratte sul web si sono dimostrate molto rischiose con un alto numero di truffe, al punto che soltanto nel 2018 i reclami sono stati 3 volte superiori alla norma. Da qui la richiesta di interventi, anche di natura normativa, per frenare questo fenomeno. Ora le indagini della magistratura confermano la mia denuncia e che è necessario agire con prontezza per contrastare questo fenomeno. Perciò, rivolgo nuovamente un appello al governo e al ministro Di Maio affinchè si intervenga, e questo anche in considerazione dell’impegno che lo stesso ministro ha preso rispondendomi all’interrogazione. I cittadini non possono attendere”. Lo dichiara il senatore di Fratelli d’Italia, Andrea de Bertoldi, segretario della Commissione Finanze e Tesoro.

Condividi

Facebook

Twitter

NEWSLETTER

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

Prossimi Eventi

No results found.

Social