“Quando il ministro della Giustizia dice che non è di sua materia occuparsi della tutela dei minori e della operazione ‘Angeli e Demoni’ di Reggio Emilia commette un errore molto grave perché la tutela dei minori è adesiva rispetto alla giustizia. Noi avremmo voluto sentire dal ministro parole circa il difensore del minore, il curatore del minore, come poter garantire ai genitori un appello, una difesa, un contraddittorio, come debellare gli affidi permanenti ed escludere l’allontanamento dei minori da famiglie indigenti. Avremmo voluto sentire da lei come rispondere alla carenza della relazione sul monitoraggio degli affidi, che è anche di sua competenza e che dovrebbe essere presentata ogni anno mentre attualmente abbiamo dati che risalgono al 2014. Avremmo voluto conoscere le sue azioni per risolvere la problematica dei Tribunali dei Minori, per esempio parlando di istituzione di sezioni specializzate per la famiglia e i minori presso i tribunali ordinari e le corti d’appello come richiesto nella proposta di legge presentata da FDI. Invece, il ministro Bonafede dice che il business degli affidi non è di sua competenza e con ignavia abbandona i bambini, vittime sociali anche per mano dell’indifferenza del Governo”.
Lo dichiara Maria Teresa Bellucci, deputato di Fratelli d’Italia e capogruppo FDI in commissione Bicamerale Infanzia e Adolescenza.

Condividi

Facebook

Twitter

NEWSLETTER

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

Prossimi Eventi

No results found.

Social