“Il “tocco democratico” del nuovo governo PD/5S  si manifesta da subito nella volontà di limitare l’esercizio del diritto di manifestare per esprimere un legittimo (e doveroso) dissenso rispetto ad una palese violazione dei diritti politici dei cittadini italiani.
L’interpretazione errata e strumentale della costituzione non è accettabile come non è accettabile l’intento di influenzare le determinazioni della questura da parte del deputato Pd Carmelo Miceli; rimane la certezza circa la misura dell’uomo che prima si accaniva  a polemizzare contro il movimento 5 stelle ed ora con il nuovo accordo di governo tenta con i nuovi nemici di Fratelli d’Italia. Ma noi non ci facciamo imbavagliare da nessuno!!!!” lo dichiara in una nota il deputato di Fratelli d’Italia Marco Silvestroni. 
Condividi

Facebook

NEWSLETTER

Social