“Le misure in materia di autotrasporto previste nella bozza di legge di bilancio rischiano di mettere in ginocchio il settore. Il taglio dei rimborsi per le accise sui veicoli Euro 3 dal 2020 e Euro 4 dal 2021 rischia di mettere fuori gioco un settore che negli ultimi anni ha già perso significative quote di mercato nel trasporto internazionale, schiacciato anche dalla concorrenza sleale e dalle limitazioni al traffico alpino con l’Austria.
Ancora una volta dietro alla presunta lotta al cambiamento climatico si nasconde nemmeno troppo velatamente una vergognosa stangata contro chi lavora, giustificata da dati spesso opinabili che demonizzano un’intera categoria. Se il governo vuole davvero un trasporto più sostenibile vari gli incentivi per il ricambio della flotta, promuova seriamente l’utilizzo del GNL (gas naturale liquido) e garantisca così una transizione graduale e credibile. Diversamente ogni protesta degli autotrasportatori sarà più che giustificata.”  È quanto dichiara in una nota Carlo Fidanza, Capodelegazione di Fratelli d’Italia e componente  della Commissione Trasporti al Parlamento Europeo.

Condividi

Facebook

Twitter

NEWSLETTER

Prossimi Eventi

No results found.

Social