Fieri di aver portato presidente del Consiglio in Aula

“Fino allo scorso 18 giugno, per il PD Giuseppe Conte era il male assoluto. Ora, invece, pur di mantenere salda la poltrona, il presidente del Consiglio non ha nessun conflitto d’interessi e va difeso perfino davanti a questa imbarazzante vicenda. Parafrasando Giovannino Guareschi potremmo dire: ‘Contrordine compagni’, su Conte ci siamo sbagliati”.

Così Tommaso Foti, vicepresidente del Gruppo parlamentare di Fratelli d’Italia alla Camera intervenendo in aula sulla informativa del presidente del Consiglio Giuseppe Conte in merito alla vicenda Fiber.

“Ma il Pd – ha aggiunto Foti – non si era sbagliato allora ma sbaglia ora. E in quel famoso Consiglio dei ministri, Conte non si astenne dal partecipare ma semplicemente non poté partecipare. La sua non fu una gentile concessione ma un atto dovuto. E siamo fieri come Fratelli d’Italia di averlo costretto a venire oggi in Aula a riferire, anche se la relazione che il governo ha depositato al Parlamento è una relazione che omette tante cose. Una relazione lacunosa come lacunoso è stato l’intervento del presidente del Consiglio e questo governo rossogiallo”.

Condividi

Facebook

Twitter

NEWSLETTER

Prossimi Eventi

No results found.

Social