“In sedici ore di audizioni abbiamo sentito tutti e tutti quanti hanno detto che per la ricostruzione occorrono tre cose: una maggiore semplificazione, una visione progettuale e una vera legge sull’emergenza affinché un governo, di qualunque colore esso sia, all’indomani di un sisma possa sapere già cosa fare e lo possa fare in tempi brevi”.

Così Paolo Trancassini, deputato di Fratelli d’Italia e coordinatore regionale FDI del Lazio, intervenendo in aula sul decreto Terremoto.

“Con questo decreto – ha aggiunto Trancassini – speravamo di essere finalmente arrivati all’alba della ricostruzione e invece ci ritroviamo ancora una volta al suo tramonto. Chiedevamo alla maggioranza e al governo una stagione di confronto con tutte le parti interessate per affrontare in modo organico la ricostruzione e invece ci ritroviamo di fronte a un decreto vuoto e inutile. E’ inaccettabile questa situazione. Lo ha detto anche il ministro Fraccaro, dimenticando però che lui è sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, che il M5S ha sostenuto due governi Conte e che lo stesso commissario Farabollini è in quota 5Stelle”.

“Il governo – ha concluso il deputato di FDI – ha trovato soldi per il reddito di cittadinanza e per salvare le banche ma non per la ricostruzione post terremoto. Ci batteremo affinché sui territori colpiti possa tornare la luce e se così non dovesse essere vi garantiamo che Fratelli d’Italia renderà al governo quelle notti buie molto, molto lunghe”.

 
Condividi

Facebook

Twitter

NEWSLETTER

Prossimi Eventi

No results found.

Social