“Secondo l’Ambasciata cinese io sarei tra quei parlamentari di FDI che ha tenuto “un comportamento irresponsabile” per aver dato voce a Joshua Wong, leader della protesta democratica di Hong Kong, più volte incarcerato per le sue idee dagli sgherri dei cinesi. Se l’Ambasciata cinese ritenesse di poter fare indebite pressioni o peggio nei miei confronti e dei colleghi di Fratelli d’Italia, consiglio di non perdere tempo: dedichino più utilmente le loro energie a Di Maio e ai pentastellati. Noi di Fratelli d’Italia siamo uomini e donne di altra pasta. All’ambasciatore cinese regalerò la prossima settimana una copia della Costituzione italiana: è giusto che conosca principi quali libertà di opinione ed espressione politica che, a queste latitudini, non sono merce di scambio…. neanche per la via della Seta”.

Condividi

Facebook

Twitter

NEWSLETTER

Prossimi Eventi

No results found.

Social