“I pentastellati, pur avendo poca dimestichezza se non proprio allergia nei confronti di lavoro, partite Iva e imprese, credono di poter dare lezioni a Giorgia Meloni e FdI sul tema della difesa dei ceti produttivi. Una manovra depressiva, repressiva, con ossessione talebana verso il contante strumento satanico di presunta evasione fiscale, controlli incrociati sui conti correnti, carcere per gli evasori secondo loro non è una manovra contro le PMI. Se davvero i pentastellati vogliono combattere i grandi evasori si occupino delle truffe carosello che sottraggono 30 miliardi all’anno di tassazione e dei giganti del web che, come Alibaba, pagano 20mila euro di tasse all’anno o ancora della evasione delle banche. Quando i pentastellati vorranno approdare alla serietà potranno abbracciare le proposte di Fdi. Sino ad allora si occupino di scie chimiche e chip sotto pelle: temi sono loro più consoni rispetto a quelli economici”.
Lo dichiara Andrea Delmastro, deputato di Fratelli d’Italia.

Condividi

Facebook

Twitter

NEWSLETTER

Prossimi Eventi

No results found.

Social