“Unica strada per estirpare setta”. Commissione parlamentare riconvocata per il 19 dicembre

“Il commissario straordinario del Forteto Jacopo Marzetti ha messo in vendita ‘Il Forteto’. Si tratta di una scelta oculata, l’ultima carta per voltare pagina e provare a rendere la cooperativa un centro di produzione agricolo e caseario, togliendolo dalle mani dei membri della setta. Adesso vedremo davvero da che parte sta il governo: per cacciare definitivamente i sodali di Fiesoli e consentire al commissario di completare l’operazione occorre rinnovargli senza indugi il mandato, che scade fra pochi giorni”. E’ quanto afferma il deputato di Fratelli d’Italia Giovanni Donzelli, già vicepresidente della commissione regionale d’inchiesta sui fatti del Forteto, che fa sapere anche che “la commissione parlamentare è stata riconvocata per il prossimo 19 dicembre, alle ore 9”. “Ci auguriamo sia la volta buona per far partire davvero l’inchiesta”, commenta.

“Il rinnovo del mandato consentirebbe al commissario di seguire anche il processo di sfratto dai locali della cooperativa di alcuni dei membri della comunità coinvolti nei procedimenti giudiziari – sottolinea Donzelli – un passaggio la cui importanza siamo certi non sfuggirà al governo che deve decidere sul futuro del Forteto. Da parte nostra confermiamo il sostegno all’opera di Marzetti in questa direzione e ci auguriamo che la maggioranza abbia ben chiara la strada da seguire. Da questa scelta e dalla conduzione della commissione parlamentare d’inchiesta – conclude Donzelli – capiremo davvero chi sta dalla parte delle vittime e chi strizza l’occhio agli amici di Fiesoli”.

 

Condividi

Facebook

Twitter

NEWSLETTER

Prossimi Eventi

No results found.

Social