fbpx
“Questa mattina, ho deposito un’interrogazione rivolta al Ministro della Difesa e a quelli delle  infrastrutture e dei Trasporti e al Ministro dell’Ambiente, per sapere quali iniziative intendano adottare al fine di garantire, nel Comune di Vallasimius, il presidio annuale della Capitaneria di Porto – Guardia Costiera, consentendo, così, una più efficace tutela dall’Area Marina protetta di Capo Carbonara”, è quanto dichiara in una nota il Deputato Sardo di Fratelli d’Italia, Salvatore Deidda.
“Poiché i confini della stessa Area Marina, risultano a ridosso delle rotte utilizzate dalle navi in arrivo e partenza dal Porto Cagliari e dal polo petrolchimico di Sarroch e le attività esercitatevi, richiedono, dunque, un maggior controllo da parte dei corpi preposti alla vigilanza – spiega Deidda – appare necessaria la costante presenza di un presidio del Corpo di Capitaneria di Porto anche durante la stagione invernale”.
“Lo stesso Comune di Villasimius – continua Il Deputato di Fratelli d’Italia – ha manifestato la propria disponibilità a coprire parte dei costi necessari per l’attivazione di tale presidio, il quale, garantirebbe, inoltre, dei vantaggi per tutta la cittadinanza e per il grande flusso turistico che tutta la costa orientale registra poiché in grado di svolgere anche attività d’informazione e prevenzione”.
“Per tali motivi, vorremmo che venisse instituito, anche nel Comune di Villasimius, un presidio annuale della Capitenaria di Porto al fine di salvaguardare l’Area Marina protetta di Capo Carbonara”, conclude Deidda.
Condividi

Facebook

NEWSLETTER

Social