“Essere del Pd non può essere un motivo valido per non andare a lavoro. Questo signore si è presentato al lavoro otto volte in quattro mesi e pretendono anche di avere ragione. Forse qualcuno finora era abituato così grazie ad amici che glielo consentivano. Il Pd è dunque favorevole all’assenteismo?”. Lo afferma il deputato di Fratelli d’Italia Giovanni Donzelli commentando il licenziamento di Giacomo Termine, dipendente del Comune di Piombino (Livorno) e sindaco di Monterotondo Marittimo (Grosseto), da parte del sindaco di Fratelli d’Italia Francesco Ferrari. 

“Le regole devono essere rispettate da tutti: – sottolinea Donzelli – dai cittadini comuni agli amministratori, passando per i sindacalisti. E anzi i politici devono essere i primi a dare il buon esempio. Sono preoccupato che il candidato alla carica di governatore Eugenio Giani si sia espresso in merito dimostrando di avere in mente una Toscana in cui la gente comune non trova lavoro – conclude Donzelli – mentre gli amici del Pd devono avere il posto garantito senza andarci”.

Condividi

Facebook

Twitter

NEWSLETTER

Prossimi Eventi

No results found.

Social