“Le audizioni in commissione Trasporti sulla crisi di Alitalia ci lasciano sconcertati perché denotano la totale mancanza di un progetto per salvarla. Fratelli d’Italia non può accettare che si dia una delega in bianco con il finanziamento di altri 400 milioni degli Italiani al neo Commissario Leogrande senza che sia stato neanche ipotizzato un piano industriale. Sia Leogrande che il ministro Stefano Patuanelli non sono stati in grado di spiegarci come intendano salvare la nostra compagnia di bandiera in un tempo così limitato come il 31 maggio. Fratelli d’Italia continuerà a battersi anche quando il decreto arriverà in Aula con una serie di emendamenti che mirano ad impedire che Alitalia venga divisa in più società e affinché si tutelino i posti di lavoro e le professionalità interne”.

È quanto dichiarano i deputati di Fratelli d’Italia e componenti della commissione Trasporti,  Marco Silvestroni e Mauro Rotelli.

Condividi

Facebook

NEWSLETTER

Social