“Siamo in piena emergenza sicurezza nelle carceri italiane. Esprimo la mia solidarietà all’agente della Polizia Penitenziaria che, ieri, è stato barbaramente aggredito da un detenuto all’interno del carcere di Poggioreale a Napoli”. Lo dichiara il Questore della Camera dei Deputati Edmondo Cirielli (Fratelli d’Italia): “E’ vergognoso il silenzio del ministro Bonafede sugli episodi di violenza che ormai quotidianamente si verificano contro i poliziotti in servizio presso le case circondariali. Sono necessari provvedimenti urgenti da parte del ministro della giustizia che – sottolinea Cirielli – deve non solo rafforzare il personale di Polizia Penitenziaria, ma dotare gli agenti di strumenti moderni e tecnologici (ad esempio taser e jammer) – come sollecitato più volte anche da Sappe e Osapp –  che farebbero da deterrente contro questi gravi episodi e rafforzerebbero la sicurezza nelle carceri. Bonafede, invece, è più impegnato a fare l’avvocato difensore sui giornali del suo capo politico Di Maio, il quale è in preda ad una crisi che sta portando all’esplosione del M5S. Peccato che, a farne le spese, sono sempre gli italiani che, speriamo ancora per poco, continuano ad essere governati da una maggioranza che è unita soltanto dal potere e dalla paura delle elezioni” conclude Cirielli.

Condividi

Facebook

Twitter

NEWSLETTER

Prossimi Eventi

No results found.

Social