Rinviare restituzione. Presenteremo emendamenti in Dl Milleproroghe
“Da domani i terremotati dell’Umbria e delle altre zone del cratere dovranno iniziare a restituire la ‘busta pesante’. Si tratta dell’ennesima beffa di un Governo che vuol fare cassa per il reddito di cittadinanza, pagandolo con i soldi dei terremotati”.
Lo dichiarano i parlamentari di Fratelli d’Italia, Emanuele Prisco e Franco Zaffini, chiedendo al Governo “un intervento immediato per rinviare la restituzione della busta pesante”.
“Nel DL Terremoto – aggiungono Prisco e Zaffini – è stato prorogato lo stato di emergenza e contestualmente sono stati introdotti alcuni correttivi alla restituzione, come la riduzione al 40% del dovuto, battaglia storica di Fratelli d’Italia. Purtroppo, però, non è stata rinviata la restituzione della busta pesante e così dopo il pasticcio sulle macerie, ora è il turno dei pagamenti delle ritenute fiscali e dei contributi previdenziali e assistenziali, il cui versamento secondo l’articolo 8 del Decreto Sisma, deve improrogabilmente iniziare dal 15 gennaio, senza che agli interessati, ai consulenti fiscali o ai CAF sia arrivata alcuna informativa”.
“E’ necessario – concludono i parlamentari di FDI che presenteranno un emendamento al Decreto Milleproroghe per chiedere il rinvio della restituzione della busta pesante – dare risposte serie a chi da 3 anni aspetta il ritorno ad una situazione di normalità. Non è pensabile chiedere i soldi senza aver dato una risposta concreta a questi territori”.
Condividi

Facebook

Twitter

NEWSLETTER

Prossimi Eventi

No results found.

Social