“Non permettetevi di inviare un solo soldato italiano in Libia senza sapere quali sono le regole di ingaggio, chi è il nemico, chi l’alleato e come l’Italia si deve muovere. Per noi di Fratelli d’Italia andare in Libia è una scampagnata su un campo minato, che sarebbe meglio se la andassero a fare i ministri. A tutt’oggi ancora non sappiamo qual è la road map dell’Italia, non sappiamo quale sarà la politica estera dell’Italia. Al momento sappiamo solo che l’Italia pronuncia un irenico appello alla pace e al dialogo e sappiamo che lei conosce i problemi esattamente come li conosce il verduriere da cui mi servo:  cioè sicurezza nazionale e sicurezza internazionale, approvvigionamento energetico ma non ci ha assolutamente detto quale sarà la linea politica dell’Italia”. Lo ha detto il deputato e capogruppo di Fratelli d’Italia in commissione Esteri, Andrea Delmastro Delle Vedove, a seguito dell’informativa a Montecitorio del Ministro degli esteri Di Maio.

Condividi

Facebook

NEWSLETTER

Social