“E’ stato bocciato l’emendamento al Milleproroghe sulla riapertura dei termini per salvaguardare gli esclusi dalle precedenti salvaguardie. Non è giusto questo verdetto di inammissibilità e per questa ragione ho presentato ricorso. Questo governo, come chi l’ha preceduto, continua ad essere sordo rispetto alle richieste di chi ha davvero diritto di andare in pensione. Sono rimaste circa 6mila persone che continuano a portarsi dietro i danni della Legge Fornero e si trovano senza alcuna forma di reddito, anche perché non hanno i requisiti per accedere agli attuali regimi che riconoscono l’assegno previdenziale. Questa vergognosa vicenda doveva chiudersi già nella scorsa legislatura. Invece mi trovo ancora a dover dire a queste persone che anche con il Milleproroghe 2020 non abbiamo ricevuto una risposta positiva dell’esecutivo. Spero ora nell’accoglimento del ricorso”.
E’ quanto riferisce il deputato Walter Rizzetto di Fratelli d’Italia, capogruppo FDI in commissione Lavoro.
Condividi

Facebook

NEWSLETTER

Social