“Il governo si impegni in sede europea per contrastare l’ipotesi di adozione del ‘Nutri-score’ quale sistema di etichettatura uniforme suscettibile di veicolare messaggi nutrizionali distorsivi e potenzialmente penalizzanti e dannosi per l’economia nazionale. L’Italia è universalmente riconosciuta come una Nazione esportatrice della qualità della vita e del cibo. Occorrono iniziative per preservare e tutelare il settore alimentare italiano e le eccellenze del Made in Italy da possibili effetti distorsivi sulla concorrenza e sulla leale competizione economica internazionale. Il Nutri-score va sostituito con un sistema di etichettatura dei prodotti alimentari idoneo a rilanciare la fondamentale esigenza di diffondere la dieta mediterranea, riconosciuta a livello mondiale dall’Unesco come bene immateriale transnazionale. Un sistema che sostituisca il ‘semaforo’ con “un’etichettatura a batteria” per gli alimenti con un richiamo visivo alla dieta mediterranea”.
Lo dichiara Luca de Carlo, deputato di Fratelli d’Italia illustrando in aula una nozione a firma Giorgia Meloni.

Condividi

Facebook

NEWSLETTER

Social