“Alla vigilia di una emergenza sanitaria il Dipartimento di prevenzione Asl NA3 Sud ha disposto in modo anomalo, senza motivazione, richiamando semplicemente la nota n. 33559 del direttore risorse umane, la rimozione del epidemiologo Nicola Trinchese dall’incarico di responsabile dell’unità operativa prevenzione collettiva distretto 52”. E’ quanto denuncia in una nota Carmela Rescigno, responsabile nazionale Sanità Fratelli d’Italia.

“Già di per sé l’azione appare grave.  Ma poi continua Rescigno -scopriamo che al posto di un epidemiologo, l’Asl Napoli 3 piazza una biologa, Giuliana Del Piano, che pare non abbia alcuna esperienza in emergenze sanitarie”.

“Siamo certi che si tratti semplicemente di un passo falso dei vertici del Asl e non c’entri nulla il fatto che la nuova responsabile dell’unità operativa prevenzione collettiva del distretto 52 dell’Asl Napoli 3 sia anche la cognata del ministro dell’Università del Pd Gaetano Manfredi. Rivolgo un appello al governatore della Campania Vincenzo De Luca affinchè intervenga in modo fermo per tutelare, in questa delicata fase di emergenza, la salute delle popolazioni dell’Asl Napoli 3 Sud” – conclude la dirigente nazionale di Fdi.

Condividi

Facebook

NEWSLETTER

Social