“Vergognoso scaribarile del governo e della maggioranza sull’Inps. La principale causa del caos scoppiato con le richieste di bonus di 600 euro è dovuta al governo che, avendo stanziato nel ‘Cura Italia’ risorse insufficienti a soddisfare l’intera platea potenziale, ha ovviamente creato preoccupazione e panico tra autonomi, professionisti e Partite Iva. Che il meccanismo immaginato dal governo fosse fortemente a rischio era stato evidenziato. Proprio per questo motivo consulenti del lavoro e commercialisti si erano offerti di dare supporto per la ricezione delle domande, in modo da non congestionare l’Inps; e per lo stesso motivo Fratelli d’Italia ha proposto il meccanismo alternativo del pagamento direttamente sul conto corrente con richiesta alla propria banca. Purtroppo, governo e maggioranza hanno deciso di andare dritti per la propria strada. Perciò, sorprende molto leggere gli attacchi provenienti da Pd e dalle altre forze di maggioranza. Non vorremmo che l’emergenza Coronavirus fosse vista da qualcuno come l’occasione per avviare un walzer di poltrone, che poco a che fare con la difesa della macchina pubblica. Di certo nella sua storia l’Ente pubblico Inps e i dipendenti che ci lavorano hanno dimostrato maggiore efficienza, competenza e serietà di chi oggi compone la maggioranza di governo e ricopre miracolosamente incarichi di primo piano nelle Istituzioni italiane. Dovrebbero essere questi ultimi a chiedere scusa agli italiani per il disastro di ieri. Il generale dimostra tutta la sua pochezza quando incolpa le proprie truppe del disastro in battaglia, anziché assumersene le responsabilità”.

Lo dichiara il senatore di Fratelli d’Italia, Giovanbattista Fazzolari, vicepresidente della Commissione parlamentare per il controllo sull’attività degli enti gestori di forme obbligatorie di previdenza e assistenza sociale.  

Condividi

Facebook

NEWSLETTER

Social