E’ ente pubblico, no gestione M5S
“Troviamo assurde le affermazioni del viceministro dell’Economia Laura Castelli che sulla gestione Inps ha usato parole inconcepibili come “quando siamo arrivati” e “quando siamo entrati”. Le ricordiamo che l’Inps è un ente pubblico e non deve essere gestito dal M5S. Se come dice lei ci hanno messo mano, comprendiamo come possano essersi verificati i disservizi e le violazioni della privacy”. 
E’ quanto afferma il deputato di Fratelli d’Italia, Walter Rizzetto. 
“Mi rendo conto – continua Rizzetto –  che l’attuale presidente Inps Tridico è stato voluto dal M5S. Ma non è accettabile che il viceministro Castelli parli dell’ente previdenziale italiano come di un ente che dipenda dal governo. Voglio poi ricordare alla Castelli che il capo It esisteva anche prima che arrivassero loro al governo”. 
“Ci aspettiamo – aggiunge il deputato di FDI Marco Osnato – che il Garante della privacy proceda a tutte le verifiche necessarie affinché il sito Inps si adegui tempestivamente alle leggi in materia di trattamento dei dati personali, considerando che detiene e gestisce i dati di milioni di italiani e vigileremo sul controllo. Bisogna una volta per tutte capire che la protezione dei dati è una questione di libertà e sicurezza nazionale che non può essere nelle mani di dilettanti allo sbaraglio”.
Condividi

Facebook

NEWSLETTER

Social