“Dalla “buona scuola” di Renzi alla “didattica mista” dell’Azzolina, come dire: dalla padella alla brace. Negli ultimi 7 anni, la scuola italiana è stata umiliata ed impoverita pertanto oggi l’edilizia scolastica mostra una fragilità strutturale disarmante, i docenti sono usati come “grimaldello elettorale” tenuti cioè a bagnomaria con la promessa di un trasferimento o peggio di una stabilizzazione, mentre l’istruzione è indietro anni luce rispetto al resto dell’Europa. Nonostante tutto, continuiamo ad assistere ad uno stucchevole giochetto di Leu e Pd, quindi della maggioranza che, da una parte criticano il ministro, e poi in Aula bocciano le proposte che giungono dall’opposizione, come è successo ieri con alcuni emendamenti di Fratelli d’Italia. Un paradosso tutto italiano, pardon della sinistra che in quanto a coerenza non è certo in grado di dare lezioni. La Azzolina brancola nel buio, ma chi l’appoggia non sembra avere i piedi saldamente per terra”.
Così il deputato Carmela Ella Bucalo vice responsabile nazionale Istruzione con delega alla scuola di Fratelli d’Italia.
Condividi

Facebook

NEWSLETTER

Social