“È grave che l’Inps su tutto il territorio nazionale non abbia attivato il servizio Pec per le notifiche degli atti giudiziari. Un disservizio che sta provocando non solo disagi ma soprattutto rischi di assembramenti perché costringe gli avvocati a consegnare gli atti personalmente agli uffici di Cancelleria dei Tribunali”.

È quanto denunciano Carmela Rescigno, vice-responsabile nazionale Sanità di Fratelli d’Italia e Antonello Maria Mazza, componente del dipartimento.

“Il parlamentare di Fdi Andrea Delmastro Delle Vedove ha depositato un’interrogazione parlamentare urgente al ministro del Lavoro Nunzia Catalfo – annunciano i due esponenti di Fdi

“Ci auguriamo che il ministro possa rimediare velocemente a un disagio che sta colpendo l’intera categoria degli avvocati” concludono Rescigno e Mazza

Condividi

Facebook

NEWSLETTER

Social