Il Deputato di FdI Salvatore Deidda denuncia la presenza di immigrati clandestini che si sono macchiati di reati gravi come lo spaccio e ne chiede l’immediata espulsione dalla Sardegna e dall’Italia

“Un doveroso ringraziamento ai Carabinieri di Valledoria che – insieme ai colleghi dello Squadrone Eliportato “Cacciatori di Sardegna” e del nucleo Cinofili di Abbasanta – hanno arrestato, questa mattina, una banda di 8 nigeriani, ospitati nel centro di accoglienza di ‘Paduledda’ nel comune di Trinità D’Agultu e Vignola. Eccola, dunque, la tanto declamata manodopera che il Ministro Bellanova vuole regolarizzare con la sua sanatoria. Noi di Fratelli d’Italia, continueremo a denunciare la presenza di immigrati clandestini, soprattutto sul territorio sardo, dove continuano a sbarcare indisturbati ed a macchiarsi di crimini como spaccio di droga e stupefacenti.
Io stesso, mi sono fatto promotore di una serie di interrogazioni e di una Interpellenza che prontamente il Ministro Di Maio e il Presidente Conte hanno ignorato.
Mi auguro che gli otto nigeriani arrestati vengano espulsi dalla Sardegna e dall’Italia perché chi tradisce la fiducia che gli è stessa concessa, mettendo in pericolo l’intera comunità, merita l’espulsione e il rimpatrio immediato”. Lo dichiara il Deputato di FdI Salvatore Deidda.

Condividi

Facebook

NEWSLETTER

Social