“A 28 anni dalle stragi in cui vennero assassinati prima Falcone e poi Borsellino molte sono le domande senza risposta e le tenebre che avvolgono dinamiche, mandanti ed esecutori. Prende sempre più piede l’idea che non fu solo la mafia a volere la loro morte. E’ ora di raccontare finalmente la Verità, di scoprire il volto dei molti fantasmi che ricoprirono un ruolo determinante prima e dopo l’attentato. Una Verità che è ancora parziale e che per Falcone non è arrivata neanche dopo 4 processi”.
Lo dobbiamo alle Vittime, ai loro familiari e a tutti i palermitani che ebbero un grande sussulto di orgoglio nel dire chiaramente il proprio NO alla Mafia.
Così in una nota Cinzia Pellegrino, Coordinatore nazionale del Dipartimento tutela Vittime di FDI, nell’anniversario della strage.
Condividi

Facebook

NEWSLETTER

Social