Da M5S tutto e il contrario di tutto. A loro scudetto della contraddizione

“Nella Prima Repubblica c’era il partito di lotta e di governo, oggi con il M5S abbiamo un partito di lotta che è al governo ed è socio di maggioranza. Qualsiasi interlocutore internazionale serio non può prestare fede a quello che dice il ministro Patuanelli se subito dopo il suo intervento un rappresentante del suo stesso partito sostiene l’esatto contrario. Su Taranto il governo un giorno ha inventato lo scudo penale e il giorno dopo lo ha tolto, vincendo lo scudetto della contraddizione. Su Terni e Piombino Patuanelli non ha detto nulla ma agli imprenditori e agli investitori occorrono risposte chiare e certe. Con il M5S al governo il problema è politico perché non si può scherzare sull’acciaio, l’Italia con la Germania ne produce i due terzi in Europa, perché scherzare sull’acciaio vuol dire scherzare con il sistema industriale”.

Così Tommaso Foti, vicecapogruppo di Fratelli d’Italia intervenendo in Aula alla Camera sull’informativa sulla siderurgia del ministro per lo Sviluppo Stefano Patuanelli.

Condividi

Facebook

NEWSLETTER

Social