fbpx
if($_SERVER['REQUEST_URI'] == '/') {

 

Daily CBDLa tua fonte # 1 per gli estratti di CBD e canapa

}

“Certa retorica del M5S di queste ora ci sembra del tutto fuori luogo. Ricordo che i Cinquestelle avevano annunciato, insieme al presidente del Consiglio Conte, una “risposta poderosa” di 400 miliardi di euro per affrontare la crisi economica dovuta al Coronavirus, peccato che nessuno abbia ancora visto un euro. In queste ore, nel tentativo di mostrare agli italiani un risultato trionfale che tale non è, i 5S gioiscono per quest’altra “risposta poderosa”, per il Piano dell’Unione europea che rischia di non vedersi mai o comunque di arrivare troppo tardi rispetto all’urgenza di liquidità che abbiamo oggi. Peraltro non sono poi ancora chiare nemmeno le condizioni di utilizzo e i tassi di interesse a cui verranno sottoposti questi prestiti, è però probabile che ciò si traduca in un aumento dei contributi degli Stati al bilancio comunitario, un taglio dei programmi europei e nuove tasse. Speriamo dunque che i fondi europei vengano erogati presto e senza vincoli eccessivi. Non vorremmo mai assistere a episodi come quelli dell’ambulanza che arriva quando il ferito è già morto dissanguato! Quel che è certo è che non sottoscriveremo norme capestro che possano danneggiare la nostra Nazione, le nostre Imprese, le nostre Famiglie”. Così in una nota l’europarlamentare di Fratelli d’Italia Sergio Berlato.

Condividi

Facebook

NEWSLETTER

Social