«Milioni di persone e moltissimi italiani con carte di credito bloccate e impossibilitati a utilizzare i loro soldi a causa di un buco di quasi 2 miliardi di euro che ha fatto tracollare Wirecard, il colosso tedesco dei pagamenti digitali. A causa di questo scandalo l’autorità di vigilanza bancaria inglese (FCA) ha preventivamente bloccato tutte le carte che giravano sul circuito Wirecard, comprese quelle dell’italiana Sisalpay. Questi sono “piccoli inconvenienti” che possono capitare nel fantastico mondo senza denaro contante che sognano grillini e piddini, dove il cittadino viene obbligato per legge ad affidare la gestione dei suoi soldi a banche e colossi finanziari. Lo scandalo Wirecard sia da monito, il contante deve essere libero».
Lo scrive su Facebook il presidente di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni.
Condividi

Facebook

NEWSLETTER

Social