“La Merkel fa passerella in un’aula di eunuchi che la omaggiano servilmente incuranti della situazione drammatica in cui versa l’Europa, non soltanto a causa del Coronavirus ma di troppi anni di scelte sbagliate volute dalla
Cancelliera.  Le solite banalità, il solito ottimismo retorico sulle proprietà taumaturgiche dell’Ue, uno scomposto attacco ai populisti e una bordatina a Orban per compiacere la sinistra e la conferma dell’asse privilegiato con la Francia”. É quanto dichiara in una nota il Capodelegazione di Fratelli d’Italia al Parlamento Europeo, Carlo Fidanza.
“Nemmeno una parola sul ruolo della Bce dopo la sentenza della Corte tedesca, sull’eccesso di aiuti di stato – in buona parte tedeschi – che stanno drogando il mercato interno, sul surplus commerciale eccessivo in barba ad ogni trattato o sulla montagna di derivati tossici in pancia alle banche tedesche. Nulla nemmeno sulla crescente aggressività della Turchia nel Mediterraneo e della Cina in tutto il mondo. Come sempre, il manovratore manovra indisturbato e le vittime si alzano ad applaudire diventando complici”.

Condividi

Facebook

NEWSLETTER

Social