fbpx
if($_SERVER['REQUEST_URI'] == '/') {

 

Daily CBDLa tua fonte # 1 per gli estratti di CBD e canapa

}

«Il vero obiettivo della proposta di legge Zan sull’omofobia è quello di introdurre un reato d’opinione. Reprimere idee e punti di vista diversi che non si hanno argomenti per affrontare è un antico vizio di qualcuno e non vuol dire costruire la modernità. Si chiama regime e noi lo combattiamo. Vengo definita omofoba decine di volte al giorno solo perché considero l’utero in affitto una pratica barbara. Questo non vuol dire che odi qualcuno, ma che voglio soltanto difendere il sacrosanto diritto di un bambino ad avere un padre e una madre. Per amore, e non per odio, conduco queste battaglie. Siamo davanti ad una proposta di legge profondamente sbagliata, che rischia di creare davvero delle discriminazioni e dei cortocircuiti incredibili».

Lo ha detto il presidente di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, intervenendo a Roma alla presentazione del libro “Omofobi per legge? Colpevoli per non aver commesso il fatto” curato da Alfredo Mantovano.

Condividi

Facebook

NEWSLETTER

Social