“E’ stato un 15 luglio amaro per la città di Palermo. Il giorno che solitamente unisce tutti i palermitani nelle celebrazioni civili e religiose in onore di Santa Rosalia verrà ricordato stavolta per la grande tragedia che ha colpito la città. Il maltempo ha causato in poche ore danni per centinaia di migliaia di euro e i soccorsi non sono ancora ufficialmente conclusi, in un capoluogo ormai deturpato da anni di scellerata speculazione edilizia”. Così la deputata di Fratelli d’Italia, Carolina Varchi, intervenendo in aula alla Camera. “Sulla prevedibilità e prevedibilità di un tale disastro sarà sicuramente la Procura a fare luce, ma alla politica spetta il compito di farsi qualche domanda. È ora che una città disastrata e abbandonata possa voltare pagina e dare risposte concrete a generazioni di palermitani come la mia, che da decenni aspettano un cambiamento. Serve chiarezza e luce su quanto accade da tempo nelle nostre strade, senza indecorosi scarica barile che calpestano la dignità di ogni singolo cittadino e offendono la memoria delle vittime. Chiedo che il Parlamento impegni il Governo nel dare vicinanza a Palermo e che si valuti la proclamazione dello stato di calamità, con aiuti concreti a quanti hanno subito danni economici da questa tragedia”.

Condividi

Facebook

NEWSLETTER

Social