“Visto l’esito del voto nonché la decisione di Palazzo Madama di dare il via libera alla richiesta di autorizzazione a procedere contro Salvini, in merito al caso Open Arms, ricordo che sulla vicenda il primo ad essere coinvolto è il presidente del Consiglio che ha la responsabilità collegiale degli atti firmati dai suoi ministri. Dobbiamo a questo punto desumere che oggi la maggioranza che lo sostiene lo ha voluto indebolire mettendolo di fatto sotto processo”

E’ quanto dichiara in una nota Fabio Rampelli, vicepresidente della Camera e deputato di Fdi.

Condividi

Facebook

NEWSLETTER

Social