fbpx
if($_SERVER['REQUEST_URI'] == '/') {

 

Daily CBDLa tua fonte # 1 per gli estratti di CBD e canapa

}
Interrogazione FDI: poca trasparenza nella gestione
“Con lo scioglimento degli enti UNIRE ed ASSI, tutto il comparto ippico è passato nella competenza del Mipaaf e tra le competenze del Governo c’è anche quella di nominare i funzionari addetti al controllo tecnico-disciplinare delle corse. Presso il Ministero esiste una graduatoria di merito dei suddetti funzionari, compilata secondo una selezione matematica e mirata ad attribuire gli incarichi ripettando i meriti di ciascuno e un organismo di controllo dell’operato dei funzionari, nelle varie riunioni di corse, al fine di sanzionare gli errori e premiare i comportamenti consoni ai Regolamenti. Dovrebbe essere tutto chiaro e trasparente e invece non sempre gli incarichi assegnati mensilmente lo sono: alcuni arrivano a ricoprire anche venti incarichi mensili e altri non arrivano nemmeno a cinque senza che questa disparità trovi una giustificazione in alcuna corrispondenza con i risultati della graduatoria. La scelta arbitraria del numero di incarichi assegnati mensilmente  potrebbe lasciar ipotizzare difformità che, oltre ad avere conseguenze sul piano economico a favore di pochi ed a svantaggio di molti, potrebbero far credere che la scelta delle nomine dipenda da criteri non legati al merito a discapito della qualità del controllo. Il ministro Bellanova  dica se, nella emanazione delle nomine mensili, intende far rispettare i criteri dal Ministero stesso adottati, se è stato verificato che le contestazioni dell’organismo di controllo del Ministero siano adottate in modo equo nei confronti di tutti gli addetti e se non intenda limitare gli incarichi ad un massimo di dodici giornate di corse mensili, comprensive dei settori di trotto e galoppo, al fine di consentire una equa ripartizione dei compensi”.
Lo dichiara Giovanni Donzelli, deputato di Fratelli d’Italia annunciando una interrogazione parlamentare al ministro Bellanova.
Condividi

Facebook

NEWSLETTER

Social