fbpx
if($_SERVER['REQUEST_URI'] == '/') {

 

Daily CBDLa tua fonte # 1 per gli estratti di CBD e canapa

}

“In rete abbiamo scovato un video che ritrae il presidente della commissione Sport di Roma Capitale in un colloquio piuttosto ‘informale’ con il futuro vincitore del bando indetto dalla giunta Raggi per la gestione della piscina comunale a Garbatella. Una vicenda che ha visto l’esclusione della storica Ss Lazio Nuoto, che in modo virtuoso dal 1984 gestiva l’impianto natatorio di Viale Giustiniano Imperatore, sfornando peraltro grandi atleti tra cui alcuni anche campioni olimpici. Ritenendo a suo modo illegittime le modalità di assegnazione ha fatto ricorso al Tar che ha accolto le ragioni dei ricorrenti ma, nonostante la sentenza, l’Amministrazione Capitolina ha riassegnato comunque l’impianto ai precedenti vincitori aggirando funambolescamente la sentenza dei magistrati. A naso, una forzatura. Alla faccia della trasparenza 5 Stelle, potremmo aggiungere che è a dir poco inopportuno che a poche settimane dal tentativo di defenestrazione della Lazio nuoto e dall’assegnazione un amministratore pubblico si sia intrattenuto con i vertici della società guarda caso poi vincitrice dell’appalto. Un video che porta a dire che ‘a pensar male si fa peccato ma a volte ci si azzecca’. Sulla vicenda ho depositato una interrogazione parlamentare”.

E’ quanto dichiara in una nota Fabio Rampelli, vicepresidente della Camera e deputato di Fdi.

Condividi

Facebook

NEWSLETTER

Social