fbpx
if($_SERVER['REQUEST_URI'] == '/') {

 

Daily CBDLa tua fonte # 1 per gli estratti di CBD e canapa

}

“Ormai nel Lazio è rimasto solo il presidente Zingaretti a chiedere la riapertura delle scuole il 14 settembre, nonostante il ministro Azzolina non sia minimamente in grado di garantire la salute e la sicurezza di studenti e insegnanti in tempo per quella data. Dopo migliaia di richieste da parte di sindaci, amministratori e dirigenti scolastici, e dopo i dubbi e le perplessità avanzate da moltissimi docenti, perfino l’Anci Lazio presieduto dal sindaco di Monterotondo (quota Pd) ha inviato alla Regione la richiesta di posticipare l’apertura delle scuole al 24 settembre, almeno per quegli istituti coinvolti come seggio elettorale. Bene ha fatto il nostro consigliere regionale Antonello Aurigemma a sollecitare Zingaretti a rivedere la sua posizione, ormai sempre più isolata e colpevolmente incurante delle criticità sollevate da chi il mondo della scuola e dell’insegnamento lo vive in prima persona, quotidianamente e sul campo”. Lo dichiara il capogruppo di Fratelli d’Italia alla Camera, Francesco Lollobrigida.

Condividi

Facebook

NEWSLETTER

Social